Espulsioni di massa: pandemia e disoccupazione negli Usa

Quando ero all’Università si discuteva molto dello `sclerotico’ mercato del lavoro europeo, della sua rigidità (in entrata e uscita e/o sui salari) che lo rendeva duale e teneva alto il tasso di disoccupazione. Si poneva molto l’enfasi sull’effetto positivo della flessibilità sulla selezione dei lavoratori più produttivi, sulla produttività delle imprese in generale e sull’aumento…