Espulsioni di massa: pandemia e disoccupazione negli Usa

Quando ero all’Università si discuteva molto dello `sclerotico’ mercato del lavoro europeo, della sua rigidità (in entrata e uscita e/o sui salari) che lo rendeva duale e teneva alto il tasso di disoccupazione. Si poneva molto l’enfasi sull’effetto positivo della flessibilità sulla selezione dei lavoratori più produttivi, sulla produttività delle imprese in generale e sull’aumento…

La nuova geografia del lavoro di Enrico Moretti

E’ stata la mia lettura dell’estate, uno dei suggerimenti di DDG. Quella che mi ha fatto compagnia mentre bevevo il caffè al mattino in campeggio o davanti all’oceano a La Rochelle. Il libro è intenso e ha diversi piani di lettura, anche se non sempre esplicitati. E anche questa recensione sarà un po’ lunga. L’idea…